RUBRICHE

Testimoni di una passione
whatsapp
Serie A - 2^Giornata
Domenica, 27. Set. 2020 | 15:00
Napoli Genoa
Napoli VS Genoa
60
Marcatori
Serie A - 1^Giornata
Domenica, 20. Set. 2020 | 12:30
Parma Napoli
Parma VS Napoli
02
Marcatori
Mertens, Insigne
Europa League - Napoli - Villareal
Giovedì, 25. Feb. 2016 | 21:05
Napoli Villareal
Napoli VS Villareal
11
Marcatori
17' Hamsik (N) 59' Pina (V)
Europa League - Villareal - Napoli
Giovedì, 18. Feb. 2016 | 19:00
Villareal Napoli
Villareal VS Napoli
10
Marcatori
82' Suarez
Coppa Italia - ^ Turno
Martedì, 19. Gen. 2016 | 20:45
Napoli Inter
Napoli VS Inter
02
Marcatori
74' S. Jovetic 92' A. Ljajic  
Coppa Italia - 1^ Turno
Mercoledì, 16. Dic. 2015 | 19:00
Napoli Hallas Verona
Napoli VS Hallas Verona
30
Marcatori
5' El Kaddouri (N) 13' Mertens (N) 76' Callejon (N)
Europa League - 6^ Giornata
Giovedì, 10. Dic. 2015 | 19:00
Napoli Legia Varsavia
Napoli VS  Legia Varsavia
52
Marcatori
32' N. Chalobah (N) 39' Insigne (N) 57' Callejòn (N) 62' Vranjes (L) 65' Mertens(N) 91 Mertens (N)  92 Prijovic (L)
Europa League - 5^ Giornata
Giovedì, 26. Nov. 2015 | 21:05
Club Bruges Napoli
 Club Bruges VS Napoli
01
Marcatori
41' V. Chiriches (N)
Europa League - 4^ giornata
Giovedì, 05. Nov. 2015 | 19:00
Napoli FC Midtjylland
Napoli VS  FC Midtjylland
50
Marcatori
13' O. El Kaddouri (N) 22', 38' M.Gabbiadini (N) 55' C.Maggio (N) 77' Callejon J. (N)
Europa League - 3^ Giornata
Giovedì, 22. Ott. 2015 | 21:05
FC Midtjylland Napoli
 FC Midtjylland VS Napoli
14
Marcatori
19' Callejon J. (N)  31' Gabbiadini M. (N)  40' Gabbiadini M. (N)  43' Pusic M. (M)  94' Higuain G. (N)
Europa League - 2^ Giornata
Giovedì, 01. Ott. 2015 | 21:05
Legia Varsavia Napoli
 Legia Varsavia VS Napoli
02
Marcatori
53' Mertens D. (N)  84' Higuain G. (N)
Europa League - 1^ Giornata
Giovedì, 17. Set. 2015 | 19:00
Napoli Club Bruges
Napoli VS  Club Bruges
50
Marcatori
5' Callejon J. (N)  19' Mertens D. (N)  25' Mertens D. (N)  53' Hamsik M. (N)  77' Callejon J. (N)
HOME » Interviste » De Laurentiis: «Pavoletti sarà azzurro. Sarri è un grande allenatore. Mi piacciono due calciatori»

De Laurentiis: «Pavoletti sarà azzurro. Sarri è un grande allenatore. Mi piacciono due calciatori»

Interviste
De Laurentiis: «Pavoletti sarà azzurro. Sarri è un grande allenatore. Mi piacciono due calciatori»
Interviste
Redazione CNR di Redazione CNR
facebook
Pubblicato il 24/12/2016 | 12:00

“Buon Natale a tutti”. Inizia così il collegamento a Sky di Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli


Riportiamo da: calcionapoli1926.it

Presidente, ha fatto tutti gli auguri? “Mi manca il regalo più importante, da fare ai tifosi. Ma c’è tempo, il nostro Natale non finisce mai. Ogni evento, è per noi Natale”. 

Pavoletti può essere un regalo? “Ma sì, deve fare le visite nei prossimi giorni. Auguriamoci che sia forte, in forma e che possa rendere possibile la complementarità che tra l’altro non ci manca. Mertens era stato nominato un falso nueve, invece è un vero nueve”. 

Ha sentito Sarri dopo Firenze? Il mister spesso parla dei problemi della squadra. “Secondo me il Napoli non ha nessun deficit, ma una rosa molto ampia che secondo me non è stata tutta scoperta e allenata al punto giusto. Servono verifiche sul campo, Sarri è un grandissimo allenatore ma come tutti i toscani è attento e furbo. Allena la squadra per sé stesso e per la società, ma in generale gli allenatori ancora devono prendere delle sicurezze che non sono creature sostituibili. Ma non è un problema di Sarri, vedo sempre che c’è sempre paura di dover poi essere esonerati, secondo me l’allenatore deve essere una parte forte della società. È un dipendente, la società deve rapportarsi a lui in un contesto di crescita. Ci sono allenatori che vogliono alcuni calciatori, ed altri che lasciano fare”. 

Invito per Sarri a osare di più? “No, assolutamente. Noi giochiamo tante gare, di cui anche inutili. Sapete cosa ne penso del calcio moderno. Poi ci sono momenti in cui si è più in forma, e altri meno. Ci sono undici cervelli, coniugare fisico e cervello, più tecnico e altre persone che preparano una gara in modo perfetto, servirebbe solo un computer. I giornalisti, in questo caso, non avrebbero cosa scrivere”. 

Momento più bello del 2016? “Sono tutti momenti molto belli. Questo è merito di Sarri, il Napoli fa divertire quando gioca perché probabilmente la squadra si diverte. È un metodo che Sarri ha insegnato dalle sue capacità, esportato dal Napoli. Ma i tifosi, i giornalisti, Sarri stesso, ma nemmeno io posso lamentarmi se a volte ci sono momenti di distrazione. A volte vedo delle gare in cui mi addormento, non sono le nostre. Con noi non ci si stanca mai. Fiorentina-Napoli è stata una bella gara, anche i cronisti di Sky l’hanno detto. Se il gioco deve essere anche intrattenimento e spettacolo, ho sposato il regista giusto. Sarri l’ho voluto fortemente, è stata la scelta giusta”. 

Cosa non rifarebbe nel 2016? "Non guardo mai al passato, è importante. È la storia, ma può servire per verificare bilanci ed errori marginali. Se fossero stati commessi strafalcioni, uno già sarebbe intervenuto”. 

Champions League contro il Real Madrid? “Dopo 30 anni, è la partita delle partite. Non sono riuscito ad averla come squadra ospite, invece il Barcellona l’abbiamo avuto come rivale in amichevole. Il Real ha un fatturato quattro volte al nostro, l’importante è fare un bel gioco. I calciatori dovranno dimostrare di avere personalità, senza subire l’autorevolezza di una squadra che ne esprime anche di facciata. Basti pensare che un calciatore come Ronaldo, anche da infortunato, è riuscito a superare il suo allenatore e permettere al Portogallo di vincere l’Europeo. Non è una cosa da sottovalutare, serve una tenuta psicologica. Al San Paolo sarà stracolmo, ci sarà record di presenze. Ci saranno tifosissimi e anche i tifosi che vengono allo stadio ogni 30 anni”. 

Juventus irraggiungibile come dice Sarri? “A Doha vincemmo, come il Milan ha fatto ieri. Due anni fa il risultato fu di 2-2, quindi più spettacolare rispetto a ieri. Anche se ieri mi sono divertito, devo dire che il Milan m’è piaciuto. Con i calciatori hanno dato il massimo, ce ne sono 2-3 che mi piacciono. Farebbero al caso nostro, non faccio nomi ma li invidio. Sono ben allenati, il tecnico sta facendo bene. Probabilmente ha trovato quel suo tipo di gioco”. 

Gap con la Juve? “C’è solo sul profilo societario, loro hanno una storia immensa perché è immensa la storia della loro famiglia. Sono stati i re d’Italia. Agnelli è stato il re, la Juve è una goccia dell’oceano della famiglia Agnelli. Di cosa parliamo? Dal punto di vista economico, non ce n’è per il Real, Barcellona, Bayern, cinesi. È il top del top, ma la loro forza non la vedo. Ma solo nella continuità. Nel momento in cui il Napoli, che ha molti stranieri e pochi italiani, faremo capire cosa vuol dire Napoli, possiamo fare bene. Napoli è una filosofia di vita. Mertens è un ragazzo che ha la faccia di scugnizzo, forse anche più di Insigne. Mertens è uno scugnizzo spensierato, Insigne è uno scugnizzo pensieroso”. 

Fonte: calcionapoli1926.it


Kreisa web active
SOCIAL
LEGGI ANCHE
28/09/2020 | 07:00 2
osihmen3.jpg
Serie A