RUBRICHE

Testimoni di una passione
whatsapp
Serie A - 12^Giornata
Sabato, 10. Nov. 2018 | 20:30
Genoa Napoli
Genoa VS Napoli
12
Marcatori
Serie A - 11^Giornata
Venerdì, 02. Nov. 2018 | 20:30
Napoli Empoli
Napoli VS Empoli
51
Marcatori
Serie A - 10^Giornata
Domenica, 28. Ott. 2018 | 20:30
Napoli Roma
Napoli VS Roma
11
Marcatori
Serie A - 9^Giornata
Sabato, 20. Ott. 2018 | 20:30
Udinese Napoli
Udinese VS Napoli
03
Marcatori
Serie A - 8^Giornata
Domenica, 07. Ott. 2018 | 18:00
Napoli Sassuolo
Napoli VS Sassuolo
20
Marcatori
Serie A - 7^Giornata
Sabato, 29. Set. 2018 | 18:00
Juventus Napoli
Juventus VS Napoli
31
Marcatori
Serie A - 6^Giornata
Mercoledì, 26. Set. 2018 | 21:00
Napoli Parma
Napoli VS Parma
30
Marcatori
Serie A - 5^Giornata
Domenica, 23. Set. 2018 | 12:30
Torino Napoli
Torino VS Napoli
13
Marcatori
Serie A - 4^Giornata
Sabato, 15. Set. 2018 | 18:00
Napoli Fiorentina
Napoli VS Fiorentina
10
Marcatori
Serie A - 3^Giornata
Domenica, 02. Set. 2018 | 20:30
Sampdoria Napoli
Sampdoria VS Napoli
30
Marcatori
Serie A - 2^Giornata
Sabato, 25. Ago. 2018 | 20:30
Napoli Milan
Napoli VS Milan
32
Marcatori
Serie A - 1^Giornata
Sabato, 18. Ago. 2018 | 20:30
Lazio Napoli
Lazio VS Napoli
12
Marcatori
HOME » Ma anche No » Quando Massimiliano "acciughina" fu chiamato a Napoli per risollevare il centrocampo azzurro

Quando Massimiliano "acciughina" fu chiamato a Napoli per risollevare il centrocampo azzurro

Ma anche No
Quando Massimiliano
Ma anche No
Pubblicato il 30/09/2016 | 12:00

Forse non tutti sanno che…tra le tante meteore calcistiche apparse nella storia del Napoli calcio, c’è anche l’attuale allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri

Forse non tutti sanno che…tra le tante meteore calcistiche apparse nella storia del Napoli calcio, c’è anche l’attuale allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. Centrocampista centrale dalle buone doti tecniche in contrasto con una lentezza al limite del disarmante accentuata ulteriormente dallo saltuario impegno in campo e fuori. Il Napoli naviga in acque da film horror e il dramma si consuma nella stagione 1997-98, l'ennesimo cambio di allenatore sulla panchina azzurra vede l'arrivo di Giovanni Galeone che sembra avere l'antidoto giusto per evitare la retrocessione: porta "Il conte Max" in azzurro. Vedendo come sono andate le cose, possiamo dire che l'antidoto non ha funzionato a meraviglia per il Napoli poichè non solo retrocesse in cadetteria ma salutò la serie A con un grandissimo carico d'imbarazzo. 

Solo 7 presenze per lui con la casacca azzurra eppure, il caro ‘conte Max’, è riuscito a mostrare il peggio di sé sia in campo che fuori, mostrando sin dalle prime uscite una condizione fisica a dir poco approssimativa. Indimenticabile la prova ‘raccapricciante’ offerta in un Napoli-Brescia 0-3, quando i gemelli Filippini lo surclassarono letteralmente con tunnel e dribbling in velocità. Su Allegri circolavano voci poco simpatiche: si  diceva, infatti, che nutrisse dei pregiudizi nei confronti  del Sud (noto a tutti l’epiteto ‘terrone’ con cui si rivolse ad un carabiniere qualche anno fa). I più teneri lo hanno sempre considerato più che un vero e proprio acquisto come il portaborse di un altro simpatico figuro sedutosi sulla panca azzurra, l'oracolo della porta accanto del calcio italiano, Giovanni Galeone...ma questa è un'altra storia.



Pubblicità CNR
SOCIAL
LEGGI ANCHE
19/11/2018 | 16:00 43
ancelotti.jpg
LA SITUAZIONE