RUBRICHE

Testimoni di una passione
whatsapp
Serie A - 7^Giornata
Domenica, 06. Ott. 2019 | 18:00
Torino Napoli
Torino VS Napoli
00
Marcatori
Serie A - 6^Giornata
Domenica, 29. Set. 2019 | 12:30
Napoli Brescia
Napoli VS Brescia
21
Marcatori
Serie A - 5^Giornata
Mercoledì, 25. Set. 2019 | 21:00
Napoli Cagliari
Napoli VS Cagliari
01
Marcatori
Serie A - 4^Giornata
Domenica, 22. Set. 2019 | 15:00
Lecce Napoli
Lecce VS Napoli
14
Marcatori
Serie A - 3^Giornata
Sabato, 14. Set. 2019 | 18:00
Napoli Sampdoria
Napoli VS Sampdoria
20
Marcatori
Serie A - 2^Giornata
Sabato, 31. Ago. 2019 | 20:45
Juventus Napoli
Juventus VS Napoli
43
Marcatori
Serie A - 1^Giornata
Sabato, 24. Ago. 2019 | 20:45
Fiorentina Napoli
Fiorentina VS Napoli
34
Marcatori
HOME » News » Squadra senza fantasia, Jorginho e Insigne meritano più spazio

Squadra senza fantasia, Jorginho e Insigne meritano più spazio

News
Squadra senza fantasia, Jorginho e Insigne meritano più spazio
News
Pubblicato il 30/05/2016 | 07:00

Il solito golletto di Pellè, il bomber della qualificazione azzurra, segna il primo passo dell’Italia di Conte verso l’Europeo 2016


Riportiamo da: ilquotidiano.net

L’amichevole con la Scozia in terra maltese è quasi una formalità: avversario copertissimo ma morbido, sparring partner ideale per un collaudo mirato alla scelta dei 23 uomini per la Francia. Eppure basta questa Scozia modesta, che occupa il posto numero 29 nel ranking Fifa e non si è qualificata per l’Europeo, a tenere lungamente in scacco gli azzurri. Fino al gol di Pellè in avvio di ripresa, una frustata da goleador vero dal limite dell’area.

Sul piano della manovra la squadra sembra ancora lenta e imballata, con le gambe appesantite dal lavoro di preparazione. 

Gli occhi sono puntati su un centrocampo da ristrutturare per le molte assenze. De Rossi, ricollocato nel ruolo di regista, se la cava da collaudato veterano: buone chiusure difensive, un paio di illuminanti assist ma anche un ritmo compassato con rare accelerazioni. Considerato che Thiago Motta e Montolivo (reduci da infortunio) si spostano con tempi da moviola, meglio considerare seriamente Jorginho, visto in campo nella ripresa, come prima alternativa a De Rossi. Buon ritmo, visione di gioco, lancio di , lunga gittata, coraggio tattico sono le armi dell’italo-brasiliano: un patrimonio che può giovare a questa Italia in cerca di una luce. 

DA INTERNI giocano Giaccherini, il più tempestivo e puntuale negli inserimenti (sfiora tre volte il gol) e un Florenzi palesemente fuori ruolo. Candreva è il più vivace con le sue volate sul fronte destro, mentre Darmian sonnecchia a sinistra. In attacco Pellè segna ma non incide, mentre Eder è ancora la pallida controfigura di se stesso come gli è accaduto troppe volte nell’Inter. 

Tra i tan ti cambi della ripresa i più covincenti sono quelli di Jorginho in cabina di regia, Bernardeschi come esterno sinistro al posto di Darmian e Parolo interno destro che permette a Florenzi di recuperare la sua naturale posizione sulla fascia. Insigne resta ai margini della manovra in uno schema troppo lontano dal tridente di Sarri. 

L’impressione è che lo schematismo di Conte e la troppa voglia di razionalizzare, tolgano fantasia e naturalezza alla squadra. Ecco perché rilanciamo l’appello a privilegiare giocatori di fantasia come Jorginho, Bernardeschi e Insigne, perchè all’Europeo non basteranno fiato, muscoli e corse sfrenate per fare strada.

Fonte: ilquotidiano.net


SOCIAL
LEGGI ANCHE