RUBRICHE

Testimoni di una passione
whatsapp
Serie A - 15^Giornata
Sabato, 07. Dic. 2019 | 18:00
Udinese Napoli
Udinese VS Napoli
00
Marcatori
Serie A - 14^Giornata
Domenica, 01. Dic. 2019 | 18:00
Napoli Bologna
Napoli VS Bologna
12
Marcatori
Serie A - 13^Giornata
Sabato, 23. Nov. 2019 | 18:00
Milan Napoli
Milan VS Napoli
11
Marcatori
Serie A - 12^Giornata
Sabato, 09. Nov. 2019 | 20:45
Napoli Genoa
Napoli VS Genoa
00
Marcatori
Serie A - 11^Giornata
Sabato, 02. Nov. 2019 | 15:00
Roma Napoli
Roma VS Napoli
21
Marcatori
Serie A - 10^Giornata
Mercoledì, 30. Ott. 2019 | 19:00
Napoli Atalanta
Napoli VS Atalanta
22
Marcatori
 Arbitraggio scandaloso
Serie A - 9^Giornata
Domenica, 27. Ott. 2019 | 15:00
Spal Napoli
Spal VS Napoli
11
Marcatori
Serie A - 8^Giornata
Sabato, 19. Ott. 2019 | 18:00
Napoli H. Verona
Napoli VS H. Verona
20
Marcatori
Serie A - 7^Giornata
Domenica, 06. Ott. 2019 | 18:00
Torino Napoli
Torino VS Napoli
00
Marcatori
Serie A - 6^Giornata
Domenica, 29. Set. 2019 | 12:30
Napoli Brescia
Napoli VS Brescia
21
Marcatori
Serie A - 5^Giornata
Mercoledì, 25. Set. 2019 | 21:00
Napoli Cagliari
Napoli VS Cagliari
01
Marcatori
Serie A - 4^Giornata
Domenica, 22. Set. 2019 | 15:00
Lecce Napoli
Lecce VS Napoli
14
Marcatori
Serie A - 3^Giornata
Sabato, 14. Set. 2019 | 18:00
Napoli Sampdoria
Napoli VS Sampdoria
20
Marcatori
Serie A - 2^Giornata
Sabato, 31. Ago. 2019 | 20:45
Juventus Napoli
Juventus VS Napoli
43
Marcatori
Serie A - 1^Giornata
Sabato, 24. Ago. 2019 | 20:45
Fiorentina Napoli
Fiorentina VS Napoli
34
Marcatori
HOME » Pagellando » DE PRUFUNDIS

DE PRUFUNDIS

Pagellando
<br />
<b>Notice</b>:  Undefined index: titolo_news in <b>/var/www/vhosts/Z08526-calcionap.linp002.arubabusiness.it/calcionapolireporter.it/inc/reporter_news.php</b> on line <b>41</b><br />
Pagellando
Pagellando il blog di Sergio Infante
facebook

TAG

Pubblicato il 15/11/2017 | 17:05

GRAZIE AD UN PRESIDENTE FEDERALE IMPROPONIBILE E AD UN C.T. INADEGUATO RIMANIAMO FUORI DALLA FASE FINALE DI UN MONDIALE PER LA PRIMA VOLTA DAL 1958.

DE PRUFUNDIS

Per un qualche indecifrabile ragione alle ore 22:30 circa di lunedì 13 novembre 2017, mentre l’arbitro Lahoz portava il fischietto alla bocca per decretare, senza ulteriore appello, l’esclusione della nazionale italiana di calcio dai mondiali del 2018, nella mia memoria sono apparsi i fotogrammi della lontana estate del 1982 allorquando un giovane maturando stava vivendo la sua personalissima “notte prima degli esami”. Una massa informe di diciottenni era avviluppata in un abbraccio tanto stretto da farne un corpo solo dal quale emergeva un unico, disumano, grido fusione di dieci voci, che accompagnava la corsa di Marco Tardelli verso l’abbraccio dei compagni in una magica notte al Santiago Bernabeu di Madrid. Ho contestualmente volto lo sguardo verso i miei figli ed ho tristemente accertato che sarei stato privato di una estate di coinvolgimento e partecipazione sportiva in loro compagnia e questa, credetemi, è stata la mia unica ragione di rabbia.

Eppure questo era un risultato annunciato, essendo la nazionale l’espressione sportiva di un graduale ed inesorabile decadimento socio-culturale del nostro paese. Retti da un governo mai eletto, con Ministri dal curriculum scolastico degno di un bracciante agricolo (con tutto il rispetto per i braccianti che svolgono il loro lavoro in relazione alle proprie competenze senza assurgere alle massime cariche dello Stato), abbiamo alla presidenza della Federcalcio la controfigura di Alvaro Vitali con un bagaglio culturale ancor più basso rispetto a quello dei Ministri di cui sopra e con dichiarate tendenze razziste ed omofobiche che ha pensato bene di far assurgere alla carica di C.T. un uomo che nella sua esperienza professionale non ha mai brillato per i risultati ottenuti e, credo di ricordare, non abbia mai calcato scene internazionali. Tanto la controfigura di “Pierino” quanto l’improponibile “mister” attaccatissimi alla poltrona, in perfetto stile italiano, come testimonia l’evidenza che entrambi non hanno avuto, a tutt’oggi, neanche la dignità di annunciare le proprie dimissioni a fronte di un fallimento epocale. Il tutto a corollario di un movimento esterofilo a partire dai settori giovanili, con prime squadre imbottite di stranieri a discapito della crescita dei nostri talenti.     

E’ giunto il momento di rifondare, intendo l’Italia e non solo il movimento calcistico !


TAG


DA QUESTO BLOG LEGGI ANCHE
22/09/2019 | 18:41
Per fare bene bisogna imporsi anche su campi solo apparentemente semplici affrontando una neopromossa con il piglio giusto anche a pochi giorni da una serata champion da inserire negli annali.
25/10/2017 | 23:21
Dopo una partenza sofferta il Napoli raddrizza la partita con il Genoa salvo poi regalare un finale ricco di patos ai tifosi. In sintesi ciò che conta sono i tre punti che ci ridanno la testa della classifica
15/01/2017 | 20:02
ORDINARIA AMMINISTRAZIONE.