RUBRICHE

Testimoni di una passione
whatsapp
Serie A - 4^Giornata
Sabato, 15. Set. 2018 | 18:00
Napoli Fiorentina
Napoli VS Fiorentina
10
Marcatori
Serie A - 3^Giornata
Domenica, 02. Set. 2018 | 20:30
Sampdoria Napoli
Sampdoria VS Napoli
30
Marcatori
Serie A - 2^Giornata
Sabato, 25. Ago. 2018 | 20:30
Napoli Milan
Napoli VS Milan
32
Marcatori
Serie A - 1^Giornata
Sabato, 18. Ago. 2018 | 20:30
Lazio Napoli
Lazio VS Napoli
12
Marcatori
HOME » UnfoldingRoma » JUVENTUS - NAPOLI 0-1

JUVENTUS - NAPOLI 0-1

UnfoldingRoma
<br />
<b>Notice</b>:  Undefined index: titolo_news in <b>/var/www/vhosts/Z08526-calcionap.linp002.arubabusiness.it/calcionapolireporter.it/inc/reporter_news.php</b> on line <b>41</b><br />
UnfoldingRoma
Pubblicato il 22/04/2018 | 23:19

#Sarri vince in casa di #Allegri. Campionato riaperto con il #Napoli a un solo punto dalla #Juventus capolista

Dopo tanto aspettare la sera della grande partita è arrivata. Per il Napoli era l’ultima chiamata, a meno quattro un pareggio non serviva a nulla, alla Juventus due risultati su tre, al Napoli solo la vittoria per tornare a sperare nello scudetto.

 

Sarri si affida ai titolarissimi, rumors davano Hamsik in panchina per Zielinski, invece il tecnico toscano scegli i soliti undici, con il capitano in campo e con soprattutto quello che sembra l’attaccante più in forma per i partenopei, Milik, in panchina. Reina, Albiol, Koulibaly, Mario Rui, Hysaj, Hamsik, Allan, Jorginho, Mertens, Callejon e Insigne. Formazione che recitiamo a memoria come un mantra, che però ha portato il Napoli a giocarsi la partita scudetto del 22 aprile con ancora speranze tricolori, cosa molto rara negli ultimi campionati di serie A. Juventus con un 4 3 2 1 con Mandzukic in panchina e Dybala in campo a sostegno del grande ex Higuain.

 

Pronti via e il Napoli prende subito il pallino in mano, pressing alto e voglia di stare stabilmente dalle parti di Buffon. 1° minuto e palla buona per Insigne che però colpisce di parastinco e palla fuori. Chiellini ha qualche problema fisico e Allegri tarda a sostituire il nazionale italiano, il Napoli cerca di approfittare della situazione ma trova solo due ammonizioni a giocatori juventini e nessuna palla gol. Ammoniti Asamoah e Benatia. Entra Lichsteiner e Howedes va a fare il centrale con il marocchino Benatia. Juventus non spinge, il Napoli fa la partita, ma al 17° la squadra di Allegri prende un palo con Reina battuto. Punizione di Pjanic con deviazione di Callejon e palla che si stampa sul palo opposto che gela tutto lo stadio. Partita nervosa con molti falli a centrocampo, non si accende Mertens, si nasconde Callejon. Resta soltanto un buon palleggio del Napoli ma che non porta a nessun tiro in porta. Primo tempo che si chiude con il Napoli che cerca di fare la partita e la Juventus che stringe le fila senza nemmeno troppa preoccupazione eccezion fatta nei minuti iniziali con Chiellini infortunato ma in campo.

 

Secondo tempo e Allegri prova a dare vigore all’attacco della Juventus, fuori uno spento Dybala, dentro Cuadrado. Il Napoli aspetta il 61° per giocare la carta Milik. Fuori Mertens, un fantasma che da molte giornate ha preso il posto del giocatore fantastico che per tre quarti del campionato ha trascinato il Napoli verso le zone alte della classifica. Fuori anche Hamsik per Zielinski, buona partita per il capitano che non veniva dato proprio in forma. Partita maschia ma sempre molto bloccata. C’è bisogno di un’invenzione, di un colpo di classe, di una giocata per cercare di cambiare il corso di questa partita. Ci prova Insigne al 68° ma Buffon respinge il forte tiro del napoletano. Ancora Buffon su Callejon splendidamente servito da Insigne, ma per il guardalinee c’era fuorigioco. Spinge la squadra di Sarri e Zielinski al 83 va al tiro ma Buffon respinge. Su una punizione di Pjanic, Higuain viene ostacolato da Koulibaly in area, ma Rocchi fa continuare. 88° palla gol di Insigne per Callejon ma Buffon dice ancora di no. Sull’angolo successivo la palla che può cambiare un campionato. Koulibaly di testa con un terzo tempo perfetto trafigge Buffon e riapre il campionato.

 

La partita che tutta Napoli aspettava, forse non brillante ma concreta, cinica e con un solo risultato davanti, la vittoria. Sarri non ha cambiato una virgola, Allegri ha rivoluzionato la squadra, stavolta la vecchia Signora si è inchinata al maestro Sarri. Partita sbloccata al 90° da un colpo di testa su corner dopo aver dominato in campo e nemmeno un tiro preso da Reina nei 90 minuti. Si potrebbe definire la partita perfetta. Non mettere Higuain nelle condizioni di poter mai tirare in porta, Douglas Costa isolato e controllato da Mario Rui, non concedere mai un metro a Dybala nelle ripartenze. Questa volta Sarri ha vinto tatticamente, Allegri forse lo ha aiutato nelle sue scelte iniziali ma resta il fatto che finalmente il Napoli torna a vincere a Torino. Ora le ultime quattro partite, calendario più favorevole per il Napoli ma c’è un errore che Sarri dovrà evitare, convincere il gruppo che tanto è stato fatto ma comunque c’è ancora un punto di differenza. La Juventus ha Inter e Roma, il Napoli un cammino un po' più semplice, è tutto in bilico, ma il sogno continua e in pochi credevano che Sarri potesse vincere a Torino. Un anno particolare, un campionato particolare e una storia ancora da scrivere. W il calcio italiano.

 

Giuseppe Calvano

UnfoldingRoma



DA QUESTO BLOG LEGGI ANCHE
03/09/2018 | 23:00
Brutto stop a Genova, un #Napoli inguardabile con giocatori fuori forma. Gran gol del ex #Quagliarella https://bit.ly/2LS57yc
25/08/2018 | 23:35
ALL'ULTIMO MERTENS! IL BELGA E ZIELINSKI REGALANO A ANCELOTTI VITTORIA E PRIMATO
19/08/2018 | 22:36
IL NAPOLI C'è, ANCELOTTI SUBITO VINCENTE AL SUO RITORNO IN SERIE A