RUBRICHE

Testimoni di una passione
whatsapp
Serie A - 5^Giornata
Domenica, 23. Set. 2018 | 12:30
Torino Napoli
Torino VS Napoli
00
Serie A - 4^Giornata
Sabato, 15. Set. 2018 | 18:00
Napoli Fiorentina
Napoli VS Fiorentina
10
Marcatori
Serie A - 3^Giornata
Domenica, 02. Set. 2018 | 20:30
Sampdoria Napoli
Sampdoria VS Napoli
30
Marcatori
Serie A - 2^Giornata
Sabato, 25. Ago. 2018 | 20:30
Napoli Milan
Napoli VS Milan
32
Marcatori
Serie A - 1^Giornata
Sabato, 18. Ago. 2018 | 20:30
Lazio Napoli
Lazio VS Napoli
12
Marcatori
HOME » Pagellando » LA PLAY-STATION DI SARRI

LA PLAY-STATION DI SARRI

Pagellando
<br />
<b>Notice</b>:  Undefined index: titolo_news in <b>/var/www/vhosts/Z08526-calcionap.linp002.arubabusiness.it/calcionapolireporter.it/inc/reporter_news.php</b> on line <b>41</b><br />
Pagellando
Pagellando il blog di Sergio Infante
facebook

TAG

Pubblicato il 18/12/2016 | 18:12

Bastano venti minuti ad un Napoli stellare per regolare il Toro. Nel secondo tempo, fisiologico calo fisico e soprattutto mentale con le solite amnesie difensive che rendono meno brillante un pomeriggio comunque esaltante.

REINA 5 – Le statistiche non mentono e dicono che siamo in Italia la squadra con il peggior rapporto tra tiri nello specchio e gol subiti. Oggi, rischia di rimettere il Toro in partita dapprima con un disimpegno sbagliato e poi, soprattutto, perdendo un pallone a pochi passi dalla linea di porta consentendo a Rossettini un agevolissimo tocco. Si tratta di amnesie giustificabili in un ragazzino di primo pelo e non in un atleta di grande esperienza quale è il nostro Pepe.

HYSAY 6.5 – Se il suo parrucchiere fosse bravo un terzo del nostro esterno albanese non saremmo costretti a vederlo con un ciuffo stile giovane Little Tony. Ciò che conta, però, è il rendimento ed in questo il ragazzo non difetta. Dalla sue parti si alternano Belotti e Ljaic ma lui tiene a bada entrambi con disinvoltura.

ALBIOL 6.5 – Prestazione ampiamente sufficiente pur in assenza della sua naturale metà, a dire del colosso di ebano.

CHIRICHES 7 – Giocatore tecnicamente ineccepibile. Quando parte palla al piede preda di un raptus offensivo gli lancio tre improperi in aramaico antico temendo una ripartenza granata ma lui mi zittisce chiudendo la sgroppata con un agevolo tocco in rete su assist di Callejon.

GHOULAM 6.5 – Se viene millantato un interessamento di top club esteri sul nostro esterno difensivo di sinistra una ragione ci sarà. Ha piedi buoni e nel primo tempo sfiora la rete disegnando una splendida parabola su calcio piazzato dal limite. A proposito di limite, se uno ne ha, rimane una fase difensiva non sempre ineccepibile.

JORGINHO 6.5 – Fino a che la forma fisica regge riemerge il faro di centrocampo dello scorso anno. Nel secondo tempo viene coinvolto nel calo generale e, più di altri, lascia notare quanto rilavante sia un’importante struttura fisica.

HAMSIK 7 – Nel primo tempo il Napoli gira talmente veloce che il capitano sembra essere meno in palla degli altri, ma è solo un’impressione. La geometrie e le accelerazioni richiedono il suo talento.

ZIELINSKI 6.5 – Il ragazzo ha corsa e qualità.

INSIGNE 7.5 – Disegna due-tre parabole che avrebbero fatto invidia al miglior “Pinturicchio”. La prima costringe al fallo da rigore su Mertens, la seconda regala una palla gol a Callejon che induce il commentatore sky a dire: “ha un piede con il quale metterebbe la palla in un bicchiere da cinquanta metri”.

CALLEJON 7 – Se ha giocato 130 delle ultime 131 partite del Napoli una ragione ci sarà. E’ dappertutto.

MERTENS 10 e lode – Mi limito a dire che l’artistica parabola con la quale ha realizzato il suo quarto gol personale mi ha ricordato una giocata della divinità venuta a Napoli circa trent’anni orsono.

ALLAN 5 – La sua irruenza crea danno. Così come contro il Besiktas commette un fallo inutile su di un avversario spalla alla porta regalando al Toro una punizione che, con la complicità di Pepe, si trasfomerà nel secondo gol granata.

GIACCHERINI 6 – Mio figlio lo chiama EG4 (parafrasando CR7). Certo il livello è un po’ diverso ma fornisce comunque copertura ed inserimenti.

SARRI 9 – Higuain parte ed il Napoli rimane senza attaccante. Non c’è problema: ad oggi abbiamo segnato più gol dello scorso anno e giochiamo un calcio entusiasmante.    


TAG


DA QUESTO BLOG LEGGI ANCHE
15/11/2017 | 17:05
GRAZIE AD UN PRESIDENTE FEDERALE IMPROPONIBILE E AD UN C.T. INADEGUATO RIMANIAMO FUORI DALLA FASE FINALE DI UN MONDIALE PER LA PRIMA VOLTA DAL 1958.
25/10/2017 | 23:21
Dopo una partenza sofferta il Napoli raddrizza la partita con il Genoa salvo poi regalare un finale ricco di patos ai tifosi. In sintesi ciò che conta sono i tre punti che ci ridanno la testa della classifica
15/01/2017 | 20:02
ORDINARIA AMMINISTRAZIONE.