RUBRICHE

Testimoni di una passione
whatsapp
Serie A - 9^Giornata
Sabato, 20. Ott. 2018 | 20:30
Udinese Napoli
Udinese VS Napoli
03
Marcatori
Serie A - 8^Giornata
Domenica, 07. Ott. 2018 | 18:00
Napoli Sassuolo
Napoli VS Sassuolo
20
Marcatori
Serie A - 7^Giornata
Sabato, 29. Set. 2018 | 18:00
Juventus Napoli
Juventus VS Napoli
31
Marcatori
Serie A - 6^Giornata
Mercoledì, 26. Set. 2018 | 21:00
Napoli Parma
Napoli VS Parma
30
Marcatori
Serie A - 5^Giornata
Domenica, 23. Set. 2018 | 12:30
Torino Napoli
Torino VS Napoli
13
Marcatori
Serie A - 4^Giornata
Sabato, 15. Set. 2018 | 18:00
Napoli Fiorentina
Napoli VS Fiorentina
10
Marcatori
Serie A - 3^Giornata
Domenica, 02. Set. 2018 | 20:30
Sampdoria Napoli
Sampdoria VS Napoli
30
Marcatori
Serie A - 2^Giornata
Sabato, 25. Ago. 2018 | 20:30
Napoli Milan
Napoli VS Milan
32
Marcatori
Serie A - 1^Giornata
Sabato, 18. Ago. 2018 | 20:30
Lazio Napoli
Lazio VS Napoli
12
Marcatori
HOME » UnfoldingRoma » NAPOLI - CHIEVO 2-1

NAPOLI - CHIEVO 2-1

UnfoldingRoma
<br />
<b>Notice</b>:  Undefined index: titolo_news in <b>/var/www/vhosts/Z08526-calcionap.linp002.arubabusiness.it/calcionapolireporter.it/inc/reporter_news.php</b> on line <b>41</b><br />
UnfoldingRoma
Pubblicato il 08/04/2018 | 21:50

VITTORIA SOFFERTA ALL'ULTIMO MINUTO CHE TIENE VIVE LE SPERANZE DEL NAPOLI NELLA LOTTA SCUDETTO.

Nel 1989 fu coniato il termine Zona Cesarini e mai come stavolta il Napoli, nella sua storia calcistica, è entrato nel club del famoso Renato Cesarini, che alla Juventus più di una volta risolse le partite con gol allo scadere dei minuti finali. Milik prima, Diawara poi hanno ribaltato il risultato in favore del Napoli che resta a quattro punti della Juventus e lascia a Sarri, alla squadra, ai tifosi e a tutta Napoli la piccola speranza di poter riacciuffare la squadra di Allegri per la lotta allo scudetto. Il Chievo è da sempre una brutta gatta da pelare quando scende al San Paolo, bisogna metterci anche il periodo di poca forma del Napoli e tutto sembra girare verso la Juventus. Milik forse non ha i novanta minuti nelle gambe, ma meriterebbe qualche minuto in più e forse partire titolare visto anche il periodo no di Mertens, Insigne non vede più la porta e Diawara e Tonelli non sono Jorginho e Albiol oggi squalificati, insomma le premesse per una brutta figura c’erano tutte e la vittoria della Juventus a Benevento ha creato ancora più pressione. In più l’ex col dente avvelenato, Giaccherini, che a Chievo, giocando da titolare, ha ritrovato forma e voglia.

 

Torna il capitano Hamsik dal primo minuto e classico trio d’attacco per stanare il Chievo e continuare la rincorsa alla Juventus. Partenza subito forte per la squadra di Sarri che chiude il Chievo nella propria metà campo. Al 16° Insigne per Callejon, ma lo spagnolo spedisce alto da buona posizione. Al 22° ci prova Insigne, ma Sorrentino si fa trovare pronto. 34° Hamsik su assist di Mario Rui prova a colpo sicuro, ma trova solo l’esterno della rete. Ci vogliono 39 minuti per vedere un mezzo tiro del Chievo con Giaccherini, il Napoli stringe le fila ma senza trovare il gol, primo tempo finisce a rete inviolate.

 

Secondo tempo senza cambi, ma al 50° c’è la più grande occasione per il Napoli per andare in vantaggio, Depaoli trattiene Mertens in area e l’arbitro Manganiello fischia il rigore. Va lo stesso Mertens sul dischetto, ma Sorrentino ipnotizza l’attaccante belga e para il rigore e il risultato non si sblocca. Dentro Stepinski per Meggiorini e per il Chievo cambia la partita, anche se prima del gol del Chievo c’è una grande occasione per Mertens che Sorrentino riesce a deviare sulla linea senza che nè Koulibaly nè Insigne riescono a concludere a rete. Entra Milik per Hamsik, ma è il Chievo ad andare in vantaggio con Stepinski. Indecisione della difesa del Napoli e Giaccherini ne approfitta per servire Stepinski che batte Reina di destro. 4 2 4 del Napoli con tutta la voglia dei giocatori del Napoli di ribaltare l’ingiusto risultato. Al 76° traversa  di Tonelli su calcio d’angolo, la porta di Sorrentino sembra stregata, 81° ancora Insigne ma il portiere Clivense non fa passare nulla. 89° finalmente il Napoli pareggia, Insigne trova con un assist delizioso Milik che da posizione defilata trafigge Sorrentino di testa. Tre minuti di recupero e il Napoli prova l’assalto finale, un arrembaggio totale. 93° calcio d’angolo, palla a Diawara che si traveste da Insigne e con un tiro a giro beffa Sorrentino regalando al Napoli una vittoria fondamentale per non mollare un finale di stagione che può ancora essere da favola.

 

È andata bene, alla fine si sono trovati i tre punti, si è ritrovato Milik, anche la condizione atletica del Napoli sembra buona. Mancano poche partite alla fine del campionato, c’è da andare a Torino cercando di vincerle tutte. Tutto complicato, tutto difficile ma la speranza deve restare invariata, la consapevolezza che si può riprendere la Juventus ci deve essere, è già successo in passato, vedi la Lazio del 2000, e quindi Sarri deve riuscire a tenere tutti sulla corda e forse riportare Milik al centro del progetto Napoli, con due spezzoni di partita ha dimostrato che sta tornando quello di due anni fa, quello da un gol a partita. Staremo a vedere, intanto ancora è tutto aperto e a Torino tanto tranquilli non saranno. Aspettando il 22 aprile alle 20 e 45 allo Stadium.

 

Giuseppe Calvano

UnfoldingRoma



DA QUESTO BLOG LEGGI ANCHE
21/10/2018 | 20:44
ANCELOTTI PASSA ANCHE A UDINE, ORA SOTTO COL PSG...
07/10/2018 | 21:47
#Ancelotti presenta un #Napoli con otto cambi e il risultato non cambia. #Sassuolo KO
30/09/2018 | 15:33
Juventus più forte del Napoli, per ora...