RUBRICHE

Testimoni di una passione
whatsapp
Serie A - 9^Giornata
Sabato, 20. Ott. 2018 | 20:30
Udinese Napoli
Udinese VS Napoli
03
Marcatori
Serie A - 8^Giornata
Domenica, 07. Ott. 2018 | 18:00
Napoli Sassuolo
Napoli VS Sassuolo
20
Marcatori
Serie A - 7^Giornata
Sabato, 29. Set. 2018 | 18:00
Juventus Napoli
Juventus VS Napoli
31
Marcatori
Serie A - 6^Giornata
Mercoledì, 26. Set. 2018 | 21:00
Napoli Parma
Napoli VS Parma
30
Marcatori
Serie A - 5^Giornata
Domenica, 23. Set. 2018 | 12:30
Torino Napoli
Torino VS Napoli
13
Marcatori
Serie A - 4^Giornata
Sabato, 15. Set. 2018 | 18:00
Napoli Fiorentina
Napoli VS Fiorentina
10
Marcatori
Serie A - 3^Giornata
Domenica, 02. Set. 2018 | 20:30
Sampdoria Napoli
Sampdoria VS Napoli
30
Marcatori
Serie A - 2^Giornata
Sabato, 25. Ago. 2018 | 20:30
Napoli Milan
Napoli VS Milan
32
Marcatori
Serie A - 1^Giornata
Sabato, 18. Ago. 2018 | 20:30
Lazio Napoli
Lazio VS Napoli
12
Marcatori
HOME » UnfoldingRoma » NAPOLI - SAMPDORIA 3-2

NAPOLI - SAMPDORIA 3-2

UnfoldingRoma
<br />
<b>Notice</b>:  Undefined index: titolo_news in <b>/var/www/vhosts/Z08526-calcionap.linp002.arubabusiness.it/calcionapolireporter.it/inc/reporter_news.php</b> on line <b>41</b><br />
UnfoldingRoma
UnfoldingRoma il blog di Calvano Giuseppe
facebook
Pubblicato il 23/12/2017 | 22:43

OSSESSIONE SCUDETTO!

Al netto del risultato di Juventus Roma il Napoli comunque è in testa alla classifica, e questa è già di per sé una notizia buona per i partenopei che hanno faticato non poco per battere una Sampdoria in ripresa dopo gli ultimi risultati non proprio in linea col campionato giocato fino a ora dalla squadra di Giampaolo. Giampaolo monitorato da rumors di mercato come uno dei prossimi candidati proprio alla panchina del Napoli qualora Sarri vorrà portare il suo calcio lontano dal capoluogo Partenopeo.

Partita dura per Napoli che per ben due volte ha dovuto rimontare la Sampdoria con una prestazione di livello, fatta del solito gioco ma anche di accortezza tattica quando c’è stato bisogno di controllare il vantaggio e portare a casa i tre punti. Proprio questo aspetto è la novità di questo momento di gestione Sarri, non la questione calciatori con i soliti 14 a scendere in campo ma il tentare di controllare la partita per il conseguimento del risultato anche a costo di palleggiare senza tentare l’affondo. Era un test importante e il Napoli l’ha superato. Crescita che servirà per tenere testa a quella Juventus padrona oramai da tanti anni del campionato italiano.

Sarri mette in campo i titolarissimi con Mario Rui a sostituire l’infortunato Ghoulam, Giampaolo risponde con un 4-3-1-2 con Ramirez dietro a Quagliarella Caprari.

Subito in gol la Sampdoria al 2° con Ramirez che calcia dai 30 metri una punizione magistrale che batte Reina. Doccia fredda per il Napoli che però comincia a giocare il suo calcio, e al 9° il solito Insigne taglia il campo per Callejon ma Viviano respinge. Ancora Insigne versione assist man, al 12° servizio al bacio per Mertens che calcia verso la porta della Sampdoria fallendo di pochissimo il bersaglio. Napoli in pressione e al 16° arriva il meritato pareggio con Allan. Mertens crossa da sinistra per Callejon che calcia al volo, respinge Viviano ma Allan è ben pronto a ribattere in rete. Il Napoli sembra essere padrone del campo, Viviano para un bel diagonale di Insigne al 24°. Ma la Sampdoria è sempre pronta a ripartire giocando viso aperto.  Al 27° rigore per la Sampdoria per fallo di Hysaj su Ramirez, non proprio una partita da ricordare per il terzino del Napoli. L’amato Quagliarella trasforma senza esultare per rispetto dei tifosi partenopei. Ancora una volta in questo primo tempo il Napoli è sotto. La squadra di Sarri si rimette a giocare e al 33° perviene al pareggio con il suo giocatore migliore, Insigne. Assist di Mertens sulla sinistra e con un tiro al volo spiazza Viviano e riporta la partita sul 2 a 2. Ma il Napoli vuole il gol del sorpasso e lo cerca con insistenza. Al 39° Allan prova a sfondare il muro blucerchiato ma perde palla, recupera la sfera Mertens che sforna l’ennesimo assist per Hamsik che trasforma in gol facile facile. 3 a 2 e risultato ribaltato meritatamente. Continua a spingere il Napoli ma Mertens non è preciso al 44° e sbaglia di poco. Primo tempo spettacolare e risultato giusto, con le squadre a meritarsi l’applauso dei tifosi.

Dopo un primo tempo cosi combattuto non ci si poteva aspettare una ripresa altrettanto spettacolare. Cambi tattici per Sarri con Diawara per Jorginho e Hamsik per Zielinski, solo l’espulsione di Mario Rui cambia i piani dell’allenatore del Napoli costringendolo a mettere dentro Maggio per Insigne. Ci prova la Sampdoria, prima con Quagliarella poi con Caprari ma la gestione della partita del Napoli è perfetta, anzi è Mertens a fine partita a intestardirsi nel cercare la gioia personale trascurando i compagni meglio piazzati per chiudere la partita. Ma è solo un piccolo neo del belga che ha giocato una grande partita dove è mancato solo il gol.

Vittoria alla fine meritata del Napoli che allunga sull’Inter fermata dal Sassuolo e attende il risultato di Juventus Roma.  Napoli capolista verso il titolo d’inverno, meritato per quello fatto vedere fino a ora. Senza Champions, forse Sarri sarebbe addirittura in fuga, troppe volte l’appuntamento della coppa ha distratto i partenopei dal campionato che deve restare l’unico e ossessivo traguardo dell’anno. Si, deve diventare un’ossessione, un traguardo da raggiungere a ogni costo. Lo merita Napoli, lo meritano i calciatori che si sono messi a disposizione di un tecnico unico forse nel suo essere allenatore, lo merita Sarri che ha una macchina perfetta negli undici, forse dodici giocatori, lo deve meritate la società che tra pochi giorni, alla riapertura del calciomercato deve individuare quelle pedine che potranno servire a raggiungere quella ossessione.

 

Giuseppe Calvano

UnfoldingRoma



DA QUESTO BLOG LEGGI ANCHE
21/10/2018 | 20:44
ANCELOTTI PASSA ANCHE A UDINE, ORA SOTTO COL PSG...
07/10/2018 | 21:47
#Ancelotti presenta un #Napoli con otto cambi e il risultato non cambia. #Sassuolo KO
30/09/2018 | 15:33
Juventus più forte del Napoli, per ora...